News

Spreafico: le soluzioni “smart” che sono piaciute ad Host

La fiera Host, tenutasi a Milano dallo scorso 23 al 27 ottobre è stata un successo per pubblico ed espositori. Particolarmente interessanti le novità che si sono viste nel caffè, tra cui la macchina a sei piste sviluppata da Spreafico. L’azienda lecchese, ha approfittato della kermesse per illustrate a clienti, operatori del settore e media specializzati la completezza del proprio portfolio.


Spreafico si è presentata per la terza volta alla fiera Host, forte di un rinnovato impegno nel settore del riempimento capsule, testimoniato anche dalla fiducia accordatale dal mercato. L’azienda, ha infatti chiuso lo scorso anno con un bilancio aumentato del 30% e sta attraversando un 2015 altrettanto positivo, con impianti installati presso numerosi torrefattori italiani ed europei. L’offerta di Spreafico, risponde alla perfezione a quelle che sono le richieste del mercato: l’azienda italiana è infatti in grado di fornire impianti di riempimento per capsule a differente velocità, in grado di trattare una vasta gamma di prodotti; dal tè al caffè, fino al ginseng e alle tisane.


Tutte le macchine sono realizzate con una cura per il dettaglio di stampo squisitamente artigianale (merito della tradizione quarantennale che Spreafico vanta nelle lavorazioni meccaniche di precisione) e hanno in comune elementi quali la robustezza, la praticità d’utilizzo e l’elevata tecnologia, caratteristiche che, per il torrefattore, si traducono in flussi di produzione privi di interruzioni, contesti lavorativi ordinati e, in generale, un alto livello di produttività della linea. La macchina a sei piste presentata durante Host, si è fatta in particolare apprezzare per soluzioni quali la presenza di stazioni estraibili, per agevolare la pulizia e ridurre i fermi macchina, e per il sistema elettronico che gestisce tutte le lavorazioni in sincronia, in modo da aumentare la precisione e l’affidabilità.