News

Sepack e Spreafico allestiscono tre linee per il confezionamento di caffè in capsula

Sepack ha coordinato la realizzazione di tre linee produttive per un importante torrefattore italiano. L’operazione ha visto il coinvolgimento di Spreafico per le fasi di ingegnerizzazione e la fornitura di macchine per il riempimento. Il progetto ha riguardato tutte le fasi che vanno dal processo al packaging secondario ed ha portato alla realizzazione di linee che consentono molteplici possibilità di personalizzazione, per la realizzazione dei più diffusi formati di caffè in capsula, prodotti solubili e blend.


L’unione di competenze diverse per un obbiettivo comune

Il progetto nasce dalle esigenze di un importante player italiano nel settore del caffè - una delle prime aziende a credere nello sviluppo delle soluzioni porzionate – che ha deciso di rafforzare le proprie strategie commerciali realizzando tre impianti in grado di coprire efficacemente le più diffuse tipologie di caffè compatibili attualmente sul mercato. Per questo, sono state scelte l’esperienza di Sepack nella progettazione di linee complete e la competenza e l’affidabilità di realtà industriali quali Spreafico. La prima, basata ad Ozzano dell’Emilia (BO), è una struttura commerciale e di marketing composta da professionisti che operano in collaborazione con le aziende costruttrici di macchine automatiche, ed è in grado di offrire soluzioni chiavi in mano per il riempimento e confezionamento di prodotti farmaceutici e alimentari, con una particolare esperienza nel settore del caffè. Spreafico è invece una realtà basata presso Calolziocorte (LC), specializzata nella progettazione e commercializzazione di soluzioni per il confezionamento in capsule di caffè e prodotti solubili, con una reputazione consolidata in termini di affidabilità e robustezza delle macchine ed una line up di soluzioni caratterizzate da differenti velocità e caratteristiche, in modo da adattarsi alle più disparate esigenze produttive.

 

Tre linee, mille soluzioni

Tre sono le linee progettate dalla cordata di aziende italiane coordinata da Sepack e Spreafico attualmente in funzione presso gli stabilimenti del torrefattore, ciascuna dedicata al processo e al confezionamento di diverse tipologie di capsule: “A modo mio” 7 “Blu”, “Nespresso” e “Dolce Gusto”. La prima linea è in grado di lavorare capsule barrierate, realizzando un prodotto egualmente valido per il canale della Grande Distribuzione Organizzata e del Vending, pensato prevalentemente per coprire le esigenze del canale nazionale. La seconda linea è invece specializzata nella realizzazione di capsule tipo “Nespresso”: una delle soluzioni maggiormente richieste sul mercato, sia italiano che estero, mentre la terza è dedicata alla produzione di capsule tipo “Dolce Gusto”. Quest’ultima tipologia di formato presenta in particolare grandi margini di espansione sul canale della GD e GDO, soprattutto fuori dall’Italia. Al di là dell’attuale impiego delle linee, l’allestimento e la predisposizione degli impianti consente una flessibilità unica, che permette di creare un mix di soluzioni, lavorando tutte le tipologie di capsule attualmente presenti sul mercato, auto-protette o meno, in vari tipi di materiale: dal PP a quelle compostabili. Anche il sovra-imballo delle capsule consente numerose possibilità di personalizzazione; per esempio, le linee attualmente dedicate ai prodotti tipo “Nespresso” e “Dolce gusto” permettono di confezionare la capsule in buste particolarmente accattivanti e adatte all’esposizione sullo scaffale, a tutto vantaggio delle strategie di marketing e posizionamento. Da ultimo, le linee così allestite sono potenzialmente in grado di processare e confezionare non soltanto caffè, ma anche un’amplissima serie di solubili (tè, ginseng…) e, parimenti, di blend di prodotti, arrivando a coprire a 360° non soltanto le attuali richieste di mercato, ma le esigenze dei consumatori del futuro, che sempre di più vorranno trovare sulle loro tavole (o all’interno di bar, ristoranti, hotel…) prodotti diversificati.

 

Il “cuore” della linea batte con macchine Spreafico

Il riempimento e il confezionamento delle capsule è affidato a impianti Spreafico a sei piste. Le soluzioni dell’azienda lombarda sono state scelte dal cliente in quanto presentano numerosi vantaggi, risultando da una parte estremamente evolute sotto il profilo tecnologico e dall’altra particolarmente adatte alle economie di scala di una grossa azienda, attenta tanto alla qualità del prodotto quanto all’efficienza del processo. Le macchine Spreafico esprimono infatti performance in linea con le più diffuse esigenze di mercato assicurando al contempo, tramite l’utilizzo di sistemi di insuflaggio dell’azoto, una percentuale residua di ossigeno inferiore all’1% all’interno della capsula, a garanzia della qualità del prodotto. Inoltre, grazie alla progettazione e alla costruzione prevalentemente “meccanica”, consentono consumi contenuti sia in termini di energia che di aria compressa. E sempre in termini di risparmio, gli impianti garantiscono una sensibile riduzione degli sfridi rispetto alle altre soluzioni sul mercato, unendo al risparmio di elettricità quello del materiale d’incarto. Spreafico è entrata in gioco non soltanto fornendo le macchine per il riempimento, ma contribuendo all’ingegnerizzazione delle linee e operando, in affiancamento a Sepack, con un ruolo di coordinamento tra le varie realtà coinvolte.